thumbnail Ciao,

Il patron azzurro, in un'intervista al Corriere dello Sport, ha chiarito i piani di mercato del club per il domani: "Siamo pronti ad intervenire, avremo un futuro radioso...".

"Cavani è un bravissimo ragazzo e rimarrà qua, come tutti quelli che vogliono restare". Firmato Aurelio De Laurentiis. I tifosi del Napoli, dunque, stiano tranquilli. Il Matador non si tocca, "poi se qualcuno vorrà andar via, ci saranno comunque nuovi innesti", le parole del patron azzurro in un'intervista apparsa oggi sul Corriere dello Sport.

Hamsik, ad esempio, è stato già blindato fino al 2016: "Avevamo trovato l’accordo a novembre, scrivendolo su un fazzolettino di carta: poi abbiamo lasciato decantare, prima di mettere nero su bianco". L'altro 'tenore', ovvero Lavezzi, preoccupa un po' di più per via di quella benedetta clausola rescissoria: "E’ stata inserita al momento della firma del contratto, ma vedremo se ci saranno offerte e se verrà esercitata. Io non trattengo nessuno, ma Lavezzi è nel mio cuore e questa è casa sua. Decida lui e se dovesse andar via, vuol dire che andrà dove l’avrà condotto la clausola".

Si parla di possibili addii, e non di arrivi: De Laurentiis lo spiega così. "Ai tifosi dico: stiamo lavorando per loro, anzi per il nostro Napoli. Faremo grandi cose nel tempo, così come penso siano state fatte in questi otto anni. Le dimostrazioni le abbiamo offerte ripetutamente, tenendo fede ai nostri programmi".

La società è pronta a fare la sua parte sul mercato: "Interverremmo per quel che sarà necessario. Stiamo preparando il terreno per un futuro radioso e non deluderemo. Il Napoli avrà una lunga vita e sarà pure un’esistenza fantastica. Costruiremo una squadra vincente e competitiva tenendo presente i criteri del fair-play".

Anche perchè quest'anno la Champions è ancora in bilico: "Faccio come Mazzarri e dico: andiamo avanti alla giornata. La notte insonne, in bianco, per vedere la vittoria sul Novara mi ha gratificato". Al Napoli viene accostato spesso il nome di Lo Monaco come nuovo ds: "Io ho una sola parola e Bigon fa parte del nostro progetto. E’ una persona squisita, educata e colta e non ci sono motivi per dover intervenire in quell’ambito. Conosco Lo Monaco, è simpatico ed esperto, ne ho stima, ma credo che abbia già altre destinazioni pronte".

Il presidente, attualmente a Pechino per lavoro, sogna di tornarci per la finale di Supercoppa: "Certo che sarebbe bello, speriamo di esserci". La prossima sarà un'estate caldissima: "Con il dg Fassone, che lascerà a fine stagione alla scadenza del contratto, abbiamo avuto modo di stilare un programma avvincente, però da modulare eventualmente con i vari impegni ufficiali. Bisognerà aspettare che si conosca il nostro destino europeo, per definire una serie di amichevoli di lusso con il Real Madrid, con il Manchester United, magari con il Psg a Parigi". Allo studio, inoltre, un quadrangolare in Cina: "Potremmo venire a fare un supplemento di preparazione, eventualmente".

Sullo stesso argomento