thumbnail Ciao,

La squadra nerazzurra, dovesse andare via il tecnico alla fine della stagione, potrebbe decidere di affidare la panchina all'attuale allenatore del Bilbao.

Non è ancora chiaro chi sarà il tecnico dell'Inter nella prossima stagione. Claudio Ranieri, a prescindere dai risultati che otterrà, ha all'interno del suo contratto una clausola che prevede la possibilità di scioglimento del rapporto di lavoro (concedendogli però un congruo preavviso) pagando una penale minore rispetto all'ingaggio.

La decisione però, a meno di clamorosi capovolgimenti di fronte, sarà quella di cominciare la stagione 2012-2013 con un nuovo allenatore. In questo momento in pole c'è sicuramente Marcelo Bielsa: il tecnico argentino è stato per ben due stagioni già vicino alla panchina nerazzurra, ma prima c'era il contratto con il Cile, successivamente un accordo sulla parola con il Bilbao. Adesso però il suo contratto coi baschi scade a fine stagione e non sembra avere intenzione di rinnovarlo, proprio per provare finalmente l'esperienza italiana (altri nomi per la panchina sono quelli di Villas-Boas, Blanc, Prandelli, Mazzarri, Guidolin, Zenga, Montella).

Dovesse effettivamente arrivare El Loco sulla panchina dell'Inter la squadra cambierebbe modulo, si passarebbe dal 4-4-2 al 4-3-3 con un triangolo di centrocampo e due attaccanti laterali. Con lui avrebbero un posto garantito i vari Cambiasso, Zanetti, Samuel e Milito, che convocava regolarmente quando allenava la nazionale argentina. Possibile anche il rilancio di giocatori come Alvarez, Forlan e Guarin.

Tra coloro che invece il tecnico suggerirà sicuramente come acquisti c'è l'esterno dell'Udinese Isla (allenato nel Cile) ed il suo compagno di squadra Asamoah (fondamentale un centrocampista in grado di poter fare con successo entrambe le fasi).

Ed in attacco? L'obiettivo primario è sempre il talento del San Paolo Lucas. La probabile mancata qualificazione alla prossima Champions League allontana però il giocatore da Appiano Gentile e favorisce sia il Chelsea che il Real Madrid, che sferreranno l'attacco decisivo dopo le Olimpiadi di Londra del 2012.

In virtù di queste difficoltà l'obiettivo numero 1, secondo quanto riportato stamane da Tuttosport, potrebbe quindi diventare Pepito Rossi. L'infortunio al legamento crociato del ginocchio subito dall'attaccante italo-americano ne ha fatto abbassare il prezzo. Al momento la sua valutazione dovrebbe aggirarsi intorno ai 15 milioni di euro.

Del futuro di Pepito ha parlato anche il suo procuratore Pastorello: "Potrà giocare in futuro in uno di quei 6-7 club che gli potranno fare vincere qualche titolo. L'Inter non è affatto una squadra che scartiamo, una stagione negativa non può fargli perdere l'appeal. Giuseppe non ha mai rifiutato la possibilità di giocare nell'Inter". Da non sottovalutare anche la candidatura dello spagnolo Iker Muniain del Bilbao, pupillo di Bielsa.

Sullo stesso argomento