thumbnail Ciao,

La società inglese ha deciso di revocare l'abbonamento a coloro che allo stadio non rispettano le regole, e stanno in piedi anzichè rimanere seduti.

C'è stata grande euforia in casa Sunderland per la vittoria ottenuta nell'ultima giornata di Premier League contro il Manchester City. Ma quella contro la squadra di Roberto Mancini è stata l'ultima partita per 38 tifosi della squadra di casa.

La società ha infatti deciso di non farli entrare più allo stadio, revocandogli l'abbonamento, a 38 tifosi i quali, nonostante un divieto affisso all'interno dell'impianto, si ostinavano a seguire la partita in piedi e non seduti ai loro posti. Secondo quanto affermato in un comunicato coloro che non stanno seduti "rovinano lo spettacolo e creano potenziali pericoli per la sicurezza".

Il capo della sicurezza del Sunderland ha inoltre aggiunto: "Abbiamo dei precisi obblighi di legge da rispettare. E dobbiamo anche stare all'erta per salvaguardare disabili e anziani da coloro che sono un po' scalmanati". Nell'ultimo anno in Premier è infatti aumentato il numero degli scontri tra tifosi e steward degli stadi.

Sullo stesso argomento