thumbnail Ciao,

Il presidente del Coni è d'accordo con la decisione del difensore orobico di aver voluto sostenere l'esame da avvocato saltando il match di Coppa Italia.

Si è discusso molto in casa Atalanta della questione-Stendardo. Il difensore ex-Lazio ha infatti saltato la trasferta di Coppa Italia contro la Roma per andare a sostenere l'esame scritto per l'abilitazione da avvocato, mandando su tutte le furie il tecnico Colantuono.

Il presidente del Coni Gianni Petrucci però non è affatto d'accordo con l'atteggiamento punitivo e di chiusura mostrato dal club orobico: "Quando c'è una specializzazione come quella dell'esame da avvocato come si può dire ad un ragazzo che c'è un contratto. E' chiaro che il contratto c'è, ma dove abbiamo lasciato il buonsenso?".

Petrucci ha poi concluso: "Si dovrebbe solamente applaudire una persona che dopo essersi laureato vuole ancora andare avanti nel suo percorso. Faccio un appello al presidente Percassi dicendogli che non è possibile punire un ragazzo solamente per questo motivo, perchè ha voluto esercitare un proprio diritto. Ci vuole buon senso, ci sia serietà e serenità".

Sullo stesso argomento