thumbnail Ciao,

L'attaccante della Germania intanto annuncia che non festeggerà più le proprie reti con le abituali capriole: "Sinceramente non voglio correre rischi, voglio arrivare sano al 2014"

Anche in patria ora celebrano Miroslav Klose per il gesto di fairplay compiuto a Napoli in occasione della rete messa a segno dall'attaccante della Lazio con la mano, prima festeggiata salvo poi confessare all'arbitro l'irregolarità.

Il bomber che si è portato a sole 3 reti dal mito Muller quanto a reti con la maglia della Germania (65 a 68) riceverà infatti stasera - prima del match contro la Svezia valida per le qualificazioni mondiali - una medaglia da parte della Federcalcio tedesca che ne valorizzerà il gesto.

Già nei giorni scorsi la 'confessione' di Klose è stata premiata in Italia con il 'Cartellino Viola', riconoscimento istituito dalla Fiorentina proprio per dare il giusto risalto a chi nell'ultimo mese si sia distinto per atti di grande fairplay.

La decisione della giuria del club viola è stata peraltro contestata non poco dai tifosi gigliati, che hanno sottolineato l'assensa di buon senso nell'attribuire il premio proprio a quel giocatore che segnando un goal in abbondante fuorigioco ai tempi del Bayern Monaco, con la complicità dell'ineffabile Ovrebo, ha marcato una delle ferite più profonde per la Fiorentina negli ultimi anni.

Quanto a Klose, dalla Germania arriva una dichiarazione di intenti per il futuro: "Non festeggerò più i goal facendo capriole, sinceramente non voglio correre rischi, al 2014 ci voglio arrivare sano e salvo...".

Sullo stesso argomento