thumbnail Ciao,

Stato d'animo opposto in casa Inter, che fa contare un numero record per questa stagione di crisi: 33mila abbonamenti. Il presidente nerazzurro prende carta e penna, e ringrazia...

Il Milan "fa un passo avanti" nelle parole di Massimiliano Allegri, che si porta a casa senza fare drammi il punto ottenuto nel match di esordio della fase a gironi di Champions League contro l'Anderlecht, ma i numeri messi assieme da questo Diavolo un po' in disarmo sono comunque da tali da farci sopra qualche riflessione più approfondita.

Con quella di martedì sono infatti tre le partite consecutive giocate a San Siro senza andare in goal, un evento statistico che non si verificava addirittura da 5 anni. Focalizzando poi l'attenzione sulla sola Champions, il dato parziale più recente parla di una sola vittoria elle ultime 8 partite disputate in Europa: è accaduto il 15 febbraio scorso (4-0 in casa contro l'Arsenal). Nelle altre 7 partite considerate il bilancio è stato di 4 pareggi e 3 sconfitte.

Dati che certamente non lasciano dormire sonni tranquilli al tecnico, sempre più sulla graticola, ma ci sono anche altre cifre che forse faranno ancora più male a Adriano Galliani, relative alla disaffezione sempre più evidente tra i tifosi.

Emblematico, come se non bastasse il triste colpo d'occhio del Meazza e l'atmosfera non certo 'da Champions', il dato sulla campagna - chiusa ieri - dei mini abbonamenti relativi alle 3 partite del girone di Champions: appena 18.276 le tessere vendute, una differenza abissale rispetto alle 59.197 di due anni fa (record dell'era Berlusconi) e alle 56.827 della stagione scorsa. Per trovare di peggio bisogna tornare al 1996-97, con 7.745 tessere.

Ben altro stato d'animo, quanto proprio all'empatia con i tifosi, si respira in casa dei 'cugini' dell'Inter. La società nerazzurra ha infatti staccato 33mila abbonamenti (primo posto in Italia), inclusivi - oltre al campionato - delle partite casalinghe di Coppa Italia e di Europa League. C'e di che rallegrarsi, e Massimo Moratti non perde occasione di farlo, inviando un messaggio di ringraziamento agli interisti.

"Tifosi grazie di esserci - scrive il numero uno nerazzurro - l'Inter siete voi che anche quest’anno avete voluto dimostrate che cos'è l'Inter. Perché tutto è ancora da vivere, rincorrere, prendere. E voi lo state già facendo con noi, regalandoci il primato in A quanto a numero di abbonamenti. Il nostro grazie verrà come ci viene meglio, dal nostro impegno, dal campo, quando al primo, secondo, terzo, centesimo goal voi sarete lì a esultare ancora con noi".

Sullo stesso argomento