thumbnail Ciao,

La squadra di Heynckes sta disputando un calcio altamente spettacolare. E non sembra risentire neanche di quel po' di turnover attuato dal tecnico.



Lo pensavano in molti, è arrivata puntuale la conferma. Lo stop casalingo di due giornate fa del Bayern Monaco contro il Leverkusen è stato solo un piccolo incidente di percorso per la squadra di Heynckes. La quale ha reagito con una rotonda vittoria per 3-0 sul campo dell'Amburgo e con una ancor più roboante affermazione (6-1) in Champions League contro il Lille.

All'Allianz Arena ha brillato la stella di Claudio Pizarro, autore di una tripletta. Il peruviano, ritornato in Baviera dopo qualche anno, avrà pure la sua età (34 anni), ma far goal gli è sempre riuscito alla perfezione. Ha saputo  sopperire al meglio all'assenza del bomber d'annata Mario Mandzukic.

E' stato chiaramente coadiuvato nell'impresa dalla vena dei vari Robben, Lahm o Schweinsteiger, anche loro in giornata di grazia. Bene, ma devono ancora migliorare, sia l'ex-Bilbao Javi Martinez che l'ancora un po' convalescente Alaba. Per lo spagnolo conquistare un posto da titolare sarà difficile, Kroos è oramai una sicurezza al centro del campo.


Heynckes gongola e si gode questo meccanismo quasi perfetto. Ogni avvicendamento nell'undici titolare non sta creando nessuno scompenso alla squadra; in tal modo il tecnico teutonico può dosare le forze dei suoi campioni e dei suoi titolari, in modo da farli arrivare 'freschi' alle partite che contano di più. In tal modo ad aprile-maggio si potrà ritrovare coi suoi gioielli e/o leader della squadra ancora con molta benzina in corpo.

LA COLONNA VERTEBRALE DEL BAYERN
Neuer Lahm
Schweini Robben

Sabato in campionato  arriverà l'Eintracht Francoforte di Armin Veh, terzo in classifica a -7 dai bavaresi. Un altro scontro al vertice che, a prescindere dal risultato, in questo momento probabilmente non intaccherà le certezze della compagine dell'Allianz Arena. Sembra essere svanita quell'ansia di vittoria, quella paura di non arrivare al risultato che tutti aspettano da troppo tempo.

Neuer e compagni sanno di valere, sanno di essre forti, e lo stanno dimostrando a tutta Europa, passi falsi a parte, che comunque sono nella normalità delle cose. Di sicuro vincere e staccare una delle possibili avversarie per il titolo (quella più 'reale' al momento è lo Schalke 04) non potrà che fare bene. Avere margine in campionato darà la possibilità di adagiarsi in alcuni momenti per concentrarsi meglio sull'Europa.

L'importante sarà conservare questa 'spensieratezza' nel momento decisivo della stagione. In passato, e lo dimostrano le finali contro l'Inter ed il Chelsea in Champions League e il campionato scorso perso quasi al fotofinish contro il Dortmund, è spesso mancata. Adesso però, con una rosa a disposizione ancora più competitiva e con i giocatori giusti in palla, le cose potrebbero cambiare. E si potrebbe materializzare quel Double Bundesliga-Champions che manderebbe in disibilio la Baviera...

Sabato segui LIVE STREAMING su Goal.com alle 15.30 il match valido per l'undicesima giornata di campionato tra Bayern Monaco ed Eintracht Francoforte!

Sullo stesso argomento