thumbnail Ciao,

Il ds del club blaugrana sottolinea come nel mondo Barça i valori siano più importanti dei cavilli giudiziari, chiudendo alle recenti indiscrezioni di una strana clausola.

Andoni Zubizarreta è tornato a parlare di Éric Abidal, in merito alle indiscrezioni che stanno circolando da qualche tempo circa una presunta clausola sul contratto del terzino francese in base alla quale il club si riserva di rescindere il contratto unilateralmente nel caso in cui il difensore non dovesse tornare a giocare entro la fine dell’anno solare.

Non ha nessuna importanza quello che c’è scritto, la priorità è che Abidal recuperi innanzitutto dal punto di vista umano, a noi interessa la persona” – ha affermato il ds del Barcellona – “non stiamo mica parlando di una lesione muscolare, non ci importa quello che si racconta in giro, noi siamo in continuo contatto con lui e la sua famiglia”.

Abidal è stato sottoposto lo scorso aprile a un trapianto di fegato per il quale l’epatologo Gaetano Idèo ha diagnosticato una prognosi severissima: il terzino francese avrebbe dovuto smettere di giocare a calcio a causa della fragilità del suo sistema immunitario. Solamente pochi mesi dopo, il medico che l’ha operato nonché primario del reparto di Chirurgia Generale e Trapianti dell'ospedale di Barcellona, Juan Carlos García-Valdecasas, ha aperto la possibilità di un suo recupero all’attività agonistica.

Adesso Abidal continua a lavorare per poter tornare a giocare il più presto possibile, e la settimana scorsa è tornato sul campo di allenamento del Barça per lavorare in disparte, assieme al gruppo dei convalescenti.

Sullo stesso argomento