thumbnail Ciao,

Il portiere del Real Madrid, a differenza del compagno di squadra Ronaldo, ha rivelato che non voterebbe se stesso nella corsa al prestigioso riconoscimento, per questioni etiche.

Questione di carattere e di pensieri diversi, forse dettati anche da un diverso grado di umiltà, ma il portiere e l'attaccante del Real Madrid la pensano in modo totalmente differente per quanto riguarda la corsa al Pallone d'Oro. Se da un lato infatti abbiamo Cristiano Ronaldo che dichiara di essere disposto a votare se stesso per raggiungere il prestigioso riconoscimento, dall'altro Iker Casillas boccia totalmente questa ipotesi.

Intervistato a 'France Football', l'estremo difensore della squadra di Mourinho rifiuta totalmente un autovoto: "Francamente, non potrei farlo, per una questione di etica professionale non voterei per me. Preferisco che il riconoscimento al mio lavoro venga dall'esterno piuttosto che da me".

Per quanto riguarda i criteri di scelta del premio, Casillas pone l'accento sul tanto bistrattato ruolo del portiere: "Evidentemente i giocatori di campo seducono di più. Mi domando perchè non venga assegnato a un giocatore così determinante e diverso come il portiere. Noi siamo come i piloti di F1 che non partono mai dalla prima o dalla seconda fila. E pensare che siamo gli unici giocatori indispensabili di una squadra".

Sullo stesso argomento