thumbnail Ciao,

Il tecnico del Barcellona post partita: "E' stato fondamentale vincere, il mese di settembre è sempre pieno di insidie per noi. Abbiamo perso diversi punti in passato".

E' un Vilanova soddisfatto quello che si presenta in conferenza stampa dopo la vittoria del suo Barcellona col Granada. 2-0 il risultato finale, figlio di un finale furioso, della rete di Xavi che sblocca il risultato all'87', nonostante la pressione e i miracoli di Tono.

"Ho voluto un Barcellona molto offensivo perchè preferisco rischiare di uscire senza punti cercando di conquistarne 3 piuttosto che accontentarmi di 1 punto soltanto ma senza rischiare affatto", spiega il tecnico azulgrana per giustificare le 4 punte in campo nel finale dell'incontro.

"Abbiamo sofferto e rischiato un po' in contropiede, ma era fondamentale vincere. Abbiamo ottenuto 5 vittorie in 5 partite, 15 punti ad inizio campionato, un ottimo avvio, ancor migliore se consideriamo i risultati delle passate stagioni". Già, troppe volte pieno di insidie si è presentato il mese di settembre per il Barça. "So a cosa sarei andato incontro accettando questo incarico, per questo non sento alcun tipo di pressione".

"Non sono preoccupato del battibecco tra Messi e Villa del primo tempo. Sono cose che succedono, chi ha giocato sa che rientra nella normalità di questo sport. Sicuramente dimostra che abbiamo voglia di vincere ancora, che non siamo sazi. A Fabregas è mancato solamente il gol, ha giocato bene, è un giocatore importante per noi, è stato solo sfortunato ma passerà".

Non manca, infine, la classica frecciatina al Real di Mourinho. "Non guarderò la loro partita, mi informerà sicuramente qualcuno con un messaggio. Preferisco cucinare e andare al cinema, mi riposerò senza preoccuparmene...".

Sullo stesso argomento