thumbnail Ciao,

Il tecnico blaugrana, che ha parlato alla vigilia della sfida di Coppa del Re con il Valencia, non ha ancora sciolto le riserve sul proprio futuro.

Che tempi. Adesso anche il fortissimo e potentissimo Barcellona si lamenta degli arbitri: "In questa stagione le cose non promettono bene", ha sottolineato ieri il presidente blaugrana Sandro Rosell, alla vigilia del match di andata della semifinale di Coppa del Re, contro il Valencia.

"Alla fine tutti siamo più o meno danneggiati o favoriti", è il parere, piuttosto disincantato, del tecnico valenciano Unai Emery, che non si è astenuto, però, dal lanciare una frecciata: "Sicuramente i grandi club sono quelli che hanno meno motivo per protestare".

Il Barça, però, è preoccupato lo stesso, soprattutto per un altro aspetto: tra infortuni e indisponibili vari, sono solo 15 i giocatori a disposizione per la trasferta di Valencia. Pep Guardiola, comunque, non vuole proprio discutere del tema arbitraggi: "In questi 4 anni non ne abbiamo mai parlato. In generale il Barça non si lamenta, perché non fa parte della nostra mentalità. Se volete un mio parere sul presidente, posso solo dire che finora mi è parso esemplare".

Sul rinnovo, il tecnico catalano sembra quasi divertirsi a tenere tutti sulla corda: "Mi metto alla prova ogni giorno per guadagnarmi il diritto di proseguire. Sul prolungamento sono io che decido e quando sarà lo dirò al presidente, ma non ho ancora deciso...".

Sullo stesso argomento