thumbnail Ciao,

Nonostante la squadra di Sir Alex Ferguson non sia riuscita ad alzare nemmeno un trofeo nell'ultima annata, il Man United resta il brand sportivo che smobilita più soldi al mondo.

‘Forbes’, il celebre magazine statunitense di economia e finanza, ha pubblicato l’annuale classifica delle società sportive di maggior valore mondiale relativa al 2012, e anche stavolta si conferma leader incontrastato il Manchester United, che con un valore poco sopra i tre miliardi di dollari – prima società in assoluto ad aver sforato il tetto dei tre miliardi – precede i Dallas Cowboys, una delle più illustri squadre della NFL di football americano, fermi a ‘soli’ 2,1 miliardi di dollari.

La rivista americana tiene conto di una lunga serie di fattori economici e non che vanno a incidere sull’affidabilità e la solidità generale del marchio. Per raggiungere un risultato del genere sono state certamente fondamentali una serie di scelte strategiche che hanno condizionato la politica societaria della famiglia Glazer nell’ultimo anno.

Certamente l’entrata in Borsa, nel maggior paniere azionario al mondo, la S&P 500, è stato il trampolino di lancio, ma altre operazioni rilevanti hanno smosso la condizione finanziaria del club. Dall’entrata in gioco dell’imprenditore George Soros che in agosto ha rilevato il 7,85% del club (lo stesso che nel 2008 si avvicinò ad acquistare la Roma) ai vantaggiosissimi accordi di sponsorizzazione stipulati con Chevrolet, Kansai e China Construnction Bank.

Sullo stesso argomento