thumbnail Ciao,

Benitez attende impaziente il rientro di Terry: "Giocherà qualche minuto con l'Under 21, importante tornare a considerarlo una opzione"

Il capitano del Chelsea manca dall'11 novembre, quando si infortunò dopo uno scontro con l'attaccante del Liverpool Suarez. Dopo quasi due mesi si avvcina il rientro.

Compagni di squadra, dirigenti e tifosi del Chelsea avevano tirato un sospiro di sollievo quando gli esami a cui si sottopose Jonh Terry dopo lo scontro con Suarez del Liverpool non evidenziarono nessuna lesione ai legamenti.

Era l'11 novembre, si parlò di un mese circa di stop, ora siamo a gennaio ma il leader della difesa dei Blues non ha ancora fatto il suo rientro in campo. A due mesi di distanza però, Benitez si è detto fiducioso circa il ritorno di Terry nella conferenza stampa pre match con lo Swansea:

"Cercheremo di farlo giocare qualche minuto con l'under 21. Si sta allenando, vedremo come sta giovedì. Ma la cosa positiva è che sta giocando, prima faceva solo riscaldamento, ora invece le cose sono migliorate. Dipenderà da come reagirà, ma la cosa positiva è tornare a considerarlo come una opzione".

A causa di quest'infortunio John Terry non ha potuto dare il suo consueto contributo alla causa del Chelsea. Ha assistito da spettatore alla cacciata di Di Matteo e all'arrivo di Benitez, collezionando dall'inizio della stagione solamente 10 presenze. E chissà che nel prossimo match di campionato contro lo Stoke City, il capitano non possa riassaggiare il campo nei minuti finali.

Sullo stesso argomento