thumbnail Ciao,

Il portiere del Manchester United è tornato sul delicato argomento dell'omosessualità nel mondo del calcio: "Tifosi intolleranti, non si rendono conto che la società è evoluta".

Il portiere del Manchester United Anders Lindegaard è tornato a parlare del delicato argomento dell'omosessualità nel mondo del calcio. Secondo l'estremo difensore dei 'Red Devils', la categoria degli omosessuali avrebbe bisogno di un eroe, un portavoce che possa difendere la categoria.

Direttamente nel proprio blog, il 28enne calciatore danese ha espresso il suo pensiero: "Gli omosessuali hanno bisogno di un eroe, di qualcuno che difenda la propria sessualità, perché nel calcio è un argomento tabù e sugli spalti l’atmosfera è difficile".

Ma il clima che si respira sulle tribune è spesso ostile e razzista: "Non credo che ci possano essere problemi per i calciatori nell’accettare un compagno di squadra omossessuale, il problema è che i tifosi sono intolleranti e non si rendono conto che la società moderna si è evoluta".

Lindegaard si fa portavoce della questione e difende a spada tratta la categoria: "Chiudere un occhio indica che non si vuole riconoscere il problema, molti giovani atleti lasciano lo sport perché si sentono esclusi, è una tendenza spiacevole che non può appartenere ad una società moderna e liberale".

Sullo stesso argomento