thumbnail Ciao,

Dopo anni di profondo rosso, per la prima volta dal 2003 l'esercizio dei 'Blues' è in positivo. Anche il fatturato cresce, attesi importanti risvolti sul fronte mercato.

L'inattesa notizia, visti i precedenti, viene diramata direttamente dal sito ufficiale del Chelsea che evidenzia come l'esercizio si sia chiuso positivamente: circa 1.7 milioni di euro. La cifra risulta irrisoria se si considerano i bilanci dei Blues negli anni passati, basti pensare al 2011 con un 'rosso' da 85 milioni di euro.

La motivazione per cui la notizia è stata accolta come un successo dalla società abbraccia anche il netto balzo in avanti del fatturato. Il precedente consuntivo infatti si attestava intorno 225,6 milioni di euro, quello attuale vede un incremento di ben 30 milioni e si attesta sui 255,7 e porta i Blues al quinto posto nella classifica dei ricavi (scavalcato l'Arsenal). Il bilancio e il notevole incremento di fatturato mettono il Chelsea in cammino sul giusto binario del fair play finanziario.

Ron Gurlay, amministratore delegato della società, mette in chiaro quale sia stato l'ingrediente principale di questo risultato: "La nostra filosofia è basata sul successo. Prima la Champions, ora il bilancio sano". Affermazione che non fa una grinza considerando soprattutto il fresco successo in Champions League. Le avversarie però, non sono rimaste a guardare, lo United infatti, guidato in attacco da uno straordinario Van Persie, costringe il Chelsea per la prima volta all'inseguimento il Premier. L'olandese è considerato un fattore essenziale per il gioco e soprattutto per l'attuale risultato, a dirlo è lo stesso Ferguson che lo esalta affermando: "Con un attaccante come Van Persie, quest'anno non rischieremo di perdere il titolo per la differenza reti".

Sembra quasi naturale associare l'attuale situazione in classifica al fattore attaccanti. Fernando Torres infatti non convince, è stato escluso dalle convocazioni della Spagna per l'amichevole con Panama. Un rinforzo è necessario e i dirigenti hanno già ben chiaro l'obiettivo: Radamel Falcao. La stella dell'Atletico Madrid è uno dei pezzi più pregiati del mercato e per raggiungerlo sono necessarie follie. Nel progetto rientrano anche Fernandinho e Willian il due giocatori dello Shakhtar che hanno impressionato nella recente sfida allo Stamford Bridge.

Considerando che il Chelsea ha sempre investito ingenti somme sul mercato anche quando i bilanci erano in rosso ora, con un bilancio in salute, sono attesi grandi colpi di mercato. I media iberici sono convinti che la partenza del 'Tigre' colombiano potrebbe avvenire direttamente nella finestra di mercato invernale, con Roman Abramovich deciso a sborsare gli 80 milioni di clausola rescissoria per portarlo subito alla corte di Di Matteo. Il tecnico dei Blues per il momento segue solo la ricetta detta da Ron Gurlay, il profitto è solo conseguenza dei rendimenti sul campo e lo United scappa...

Sullo stesso argomento