Wenger promuove il mercato dell'Arsenal e spiega: "Abbiamo operato bene, non bisogna spendere tanto per spendere..."

Il manager dei Gunners promuove l'operato della società londinese sul mercato nonostante l'addio di Van Persie: "Sono arrivati giocatori funzionali al progetto".
Arsene Wenger non si scompone e, seppur certamente dispiaciuto per l'addio forzato a Robin Van Persie, con l'olandese che è andato a rinforzare i rivali del Manchester United, promuove l'operato sul mercato della società londinese.

Il manager dell'Arsenal, in un'intervista al 'Daily Star', spiega: "Spendere non garantisce qualità, comprare giocatori migliori di quelli che abbiamo lo fa. Noi spendiamo quando troviamo i giocatori giusti".

Quindi il francese sbotta: "Abbiamo comprato pedine del calibro di Lukas Podolski, Santi Cazorla, Olivier Giroud ma quando senti parlare la gente sembra sempre che avremmo dovuto comprare di più".

Infine Wenger chiede all'ambiente di non pressare troppo i nuovi arrivati e ricorda: "Bisogna dare tempo di ambientarsi ai nuovi acquisti. Henry quando arrivò non giocò mai prima di novembre".