thumbnail Ciao,

Il tecnico di Jesi, il giorno dopo il successo in Premier League, ha parlato del suo futuro sulla panchina dei 'Citizens': "C'erano cose ben più importanti a cui pensare".

Il giorno dopo l'incredibile successo contro il QPR che ha permesso al Manchester City di vincere il titolo in Inghilterra dopo oltre 40 anni di digiuno, Roberto Mancini è tornato a parlare del suo futuro sulla panchina dei 'Citizens'. Un futuro che sembra già scritto ma stando alle parole del tecnico di Jesi c'è ancora qualche dettaglio da limare prima di mettere la firma sul rinnovo.

"L'ultimo mese è stato molto intenso, quindi non abbiamo mai parlato di proposte per il prossimo anno - ha dichiarato il Mancio a Sky TG24 Mattina - Non abbiamo avuto tempo, c'erano cose ben più importanti a cui pensare". Ovviamente c'era da pensare alle ultime partite di Premier League, provare a vincerle tutte e sperare che lo United perdesse qualche punto. Puntualmente è successo e dopo la vittoria più bella davanti ai tifosi presenti all'Etihad', si passerà ora a parlare di contratti, di rinnovi e quant'altro.

Non dovrebbero esserci problemi per il Mancio. Sarebbe stato diverso qualora Aguero non avesse segnato un super gol al 94', ma le belle storie finiscono sempre con un finale dolce, dal sapore di vittoria.

Roberto Mancini che è stato poi interpellato sul successo della Juve in Serie A: "Faccio i complimenti alla Juve perché credo che abbiano fatto un grande lavoro. Hanno vinto il campionato meritatamente perché in partenza credo che il Milan fosse più forte. Hanno fatto veramente un grande lavoro e credo che il merito vada ad Antonio Conte che ha dato le motivazioni di cui la Juve aveva bisogno".

Sullo stesso argomento