thumbnail Ciao,

Riccardo Grande Stevens attacca la sua ex e 'avverte' Andrea Pirlo: "Lo lascerà in mutande, Valentina soffre di shopping compulsivo. Avrei gradito più discrezione".

La fine di un rapporto è sempre difficile da elaborare, ancora di più se la tua ex compagna finisce su tutte le prime pagine dei rotocalchi con la nuova fiamma. Riccardo Grande Stevens tuttavia, dopo alcune settimane complicate, adesso passa al contrattacco.

Nel mirino la ex Valentina ma anche Andrea Pirlo, regista della Juventus e nuovo accompagnatore della ragazza: "Lui in realtà io non lo conosco, sono amico della vecchia guardia, non dei nuovi giocatori. E poi sono contento per Valentina. Ha trovato una collocazione più adatta a lei. Certo, avrebbe dovuto gestire la vicenda in maniera più discreta. La mia è una casa dove si è abituati a vivere in un altro modo. Mio padre ha studiato sessant’anni, un calciatore ha tirato calci al pallone per venti potrà avere un fisico più bello, ma il cervello è sicuramente meno allenato".

Quindi Grande Stevens, intervistato da 'Vanity Fair', spiega: "Concordo che tutta questa vicenda sia piuttosto imbarazzante. Purtroppo le persone non si conoscono mai fino in fondo, e io ho fatto un errore di valutazione. Ho scoperto, forse tardi, che con Valentina abbiamo valori molto diversi. D’altra parte, la classe o ce l’hai o non ce l’hai".

I pregi alla bella Valentina non mancano di certo: "La bellezza, sicuramente. Ammetto di avere quella debolezza. Sono un esteta. E poi la spensieratezza. Lei è sempre allegra, non ha ansie, le scivola tutto addosso. Io sono un tipo più teso, con lei riuscivo a rilassarmi. Nella sostanza, tra noi era finita da tempo, ma non è semplice staccare la spina a una storia lunga. Credo che la relazione con Pirlo durasse già da un po’. Valentina mi ha informato solo dopo essere uscita di casa, ma a Torino la storia era sulla bocca di tutti. Come sempre, i traditi sono gli ultimi a sapere".

Grande Stevens racconta la sua amicizia con la ex signora Pirlo: "Ci ha presentati, di recente, un amico comune. Ci trovavamo entrambi in questa situazione, entrambi nostro malgrado, e naturalmente ne abbiamo parlato. Normale che sia nata una certa affinità. Ci siamo rivisti per un aperitivo, poi è venuta a cena a Montecarlo, una sera, con suo fratello e altri amici. L'ho trovata dispiaciuta perchè ha due figli, ma so che è in ottime mani. Pirlo resterà in mutande? A quello penserà Valentina. Soffre di una patologia, shopping compulsivo".

Infine la stoccata alla Juventus di oggi: "Questa storia l’hanno battezzata “Juventiful”, come una soap opera qualunque. Sono cambiati i tempi. Una volta Boniperti faceva tagliare i capelli ai giocatori, ora li ha visti come sono conciati? Ha presente Pogba con la cresta? I giovani hanno molto meno rispetto ma è una deriva inevitabile". Forse...

Sullo stesso argomento