thumbnail Ciao,

Il patron rosanero ha silurato 'Ringhio' dopo il ko di ieri sera a Bari. Al suo posto arriva Beppe Iachini, che ha firmato un contratto biennale: nel pomeriggio la presentazione.

Cambio della guardia sulla panchina del Palermo: via Gattuso, a cui è stata fatale la sconfitta di Bari nell'ultimo turno di campionato, dentro Giuseppe Iachini, che ha firmato un contratto biennale. Il club siciliano ha ufficializzato il tutto con un comunicato apparso sul proprio sito:

"E' con vero e profondo dispiacere che comunico di avere sollevato Gennaro Gattuso dall'incarico di allenatore responsabile della Prima squadra. Resta il rammarico per la stima verso l'uomo Gattuso ed il suo grande impegno lavorativo. Purtroppo io e lui, insieme, abbiamo forse fatto un passo troppo lungo per la sua prima esperienza da tecnico, in una Società ed una piazza impegnative come Palermo. I risultati ci hanno dato torto. Ho assegnato il compito di portarci in Serie A a Giuseppe Iachini, allenatore e uomo che conosco ed apprezzo da quando era capitano del Venezia, che abbiamo portato nella massima serie".

Non è andata per niente bene, dunque, l'esperienza di 'Ringhio' alla guida dei rosanero: solo sei partite, di cui la metà perse. L'esonero gli è stato comunicato personalmente da Giorgio Perinetti, responsabile della guida tecnica. L'ineffabile Zamparini, dunque, non si è smentito nemmeno questa volta.

E pensare che ieri sera, a caldo dopo la sconfitta del San Nicola, aveva dichiarato, commentando le prime voci di esonero: "Tutte balle, stasera non parlo di calcio, ci dormo sopra e domani se ne parla. Ancora non ho deciso nulla". La decisione, invece, era già stata presa, o comunque era nell'aria.

Il patron, infatti, avrebbe subito incontrato Iachini, che evidentemente deve averlo convinto a puntare su di lui. Il 49enne allenatore di Ascoli Piceno, lo scorso anno a Siena e specialista della cadetteria, gli ha detto subito di sì: oggi pomeriggio la presentazione, al termine dell'allenamento odierno (fissato per le 16). Il mezzo dietrofront di ieri, dunque, non è servito a mascherare la realtà: il Palermo ripartirà dalla grinta di Iachini.

Sullo stesso argomento