thumbnail Ciao,

L'assessore dello Sport Giorgio Barbieri ha comunicato il suo malumore: "Siamo vittime di decisione arbitrali che da anni danneggiano noi e tutto il campionato".

Il Sassuolo non ci sta. Dopo la sconfitta subita contro il Crotone per 2-1 e le mini-polemiche sull'arbitraggio, non solo la società neroverde, ma i comune stesso decide di entrare in campo, scagliandosi contro l'AIA e i fischietti che hanno diretto le gare degli emiliani ultimamente.

Sassuolo, Barbieri: "Città offesa da ingiustizie arbitrali"
"Danneggiare la Società Sportiva Sassuolo Calcio, significa prendere in giro tutta la nostra città, per questo mi sono sentito di esternare il mio malumore con la certezza di rappresentare l'arrabbiatura di tutti gli sportivi di Sassuolo" evidenzia in un comunicato stampa l'assessore dello Sport Giorgio Barbieri.

L'attacco è totale: "Siamo vittime di decisioni arbitrali che da anni ci danneggiano sotto ogni punto di vista, anche un cieco avrebbe visto che la partita di Crotone non doveva e non poteva essere giocata causa l'impraticabilità del campo, poi il goal annullato a Masucci ha fatto il resto".

"Da tempo mi sembra che stiamo assistendo ad una vero e proprio accanimento nei nostri confronti e non ci sentiamo tutelati da nessuno, non si può competere in un campionato nazionale di serie B contro avversarie forti e arbitri contro".

Per Barbieri la cosa va avanti da troppo tempo: "In passato abbiamo assistito ad episodi tali che hanno compromesso non solo il risultato sportivo di una gara ma addirittura le sorti di un intero campionato. Crotone non vorrei fosse l'inizio di un film già visto dove nei momenti decisivi lo zampino dell'arbitro ha determinato certi risultati".

Sullo stesso argomento