thumbnail Ciao,

Il tecnico dei neroverdi è tornato sulla sconfitta del Picchi: "Abbiamo più perso noi che vinto loro, ma certe partite ci servono da insegnamento. Pronti a battere il Cesena".

Una rimonta bruciante, che a ridotto a due punti il vantaggio della capolista Sassuolo sul Livorno secondo in classifica. Di Francesco ha ammesso di non aver affatto digerito il ko in Toscana, ma si è detto comunque soddisfatto dello splendido girone d'andata dei suoi.

"Dobbiamo continuare così, imponendo il nostro gioco. - ha detto - Non bisogna cambiare identità, anche perché se siamo primi è soprattutto grazie al gioco che abbiamo imposto e fatto. Della partita col Livorno non cambierei niente. Penso che siamo stati anche poco fortunati. Mi hanno dato dell’integralista: è un aggettivo che mi prendo volentieri, perché la crescita di una squadra passa anche per la perseveranza in una certa idea di gioco e di squadra”.

Il tecnico dei neroverdi non vede l'ora di riscattarsi: “Io la sconfitta di mercoledì non l’ho ancora digerita del tutto. Secondo me abbiamo più vinto noi che perso loro, ma per fortuna abbiamo subito questa occasione per riscattarci. Vincere per avere un gennaio migliore? Prima pensiamo a vincere domani, poi penseremo a che gennaio sarà”.

Ad oggi il bilancio di Di Francesco non può che essere positivo: "Io non guardo le altre, penso solo a noi. E dico che sono molto soddisfatto di questo girone di andata, e anche partite come quella di Livorno sono utili, perché ci servono da insegnamento”.

Infine una battuta sul mercato, ed in particolare su Boakye: "Non ho letto nulla, - ha detto ai microfoni di 'Sky Sport' - la società non mi ha detto niente a tal proposito. Dal canto mio spero di mantenere questo gruppo fino al termine della stagione”.


Sullo stesso argomento