thumbnail Ciao,

Il Brescia si prepara a ospitare i calabresi al Rigamonti. Il mediano Scaglia si sacrificherà e giocherà in difesa: "E' ora di mettere i pratica gli insegnamenti di mister Calori"

Brescia di nuovo sul campo di allenamento dopo il match non disputato contro il Varese per la nebbia dello stadio 'Ossola'. Domenica per le 'Rondinelle' c'è subito la possibilità di rifarsi davanti al pubblico amico contro il Crotone per chiudere come si deve il 2012.

A suonare la carica è il mediano Luigi Scaglia (17 presenze in stagione condite da 2 reti) che oggi al termine della sessione al 'Centro Sportivo San Filippo' ha parlato in conferenza stampa: "Dimentichiamo subito il match non giocato con il Varese. La nebbia andava e veniva e secondo me è stato giusto non giocare. Ma ora dobbiamo solo rimboccarci le maniche e pensare al Crotone".

Sarà un Brescia che dovrà far fronte a diversi forfait tra cui quelli di Caracciolo e Daprelà per squalifica. "Probabilmente viste le assenze giocherò da terzino - ha continuato Scaglia  - e mi faranno comodi i consigli di mister Calori che durante questi mesi mi ha detto di curare di più la fase difensiva. Ora è arrivato il momento di mettere in pratica i suoi insegnamenti".

Imbottigliato nel limbo di metà classifica il Brescia cercherà domenica di sfruttare l'effetto 'Rigamonti': "Ci teniamo a fare bene, per noi e per i nostri tifosi. - ha consluso il mediano nativo di Chiari - Dobbiamo riscattare le ultime prestazioni non proprio all'altezza, consapevoli delle nostre qualità ma rispettando il valore del Crotone".

Sullo stesso argomento