thumbnail Ciao,

Fuori il tecnico in prima, a parlare dopo la vittoria contro il Lancio è Bordin: "C'era molta pressione durante la settimana, l'abbiamo avvertita noi e i giocatori".

1-0 nella difficile sfida contro la Juve Stabia e distanza dalla quarta sempre più larga. Il Verona festeggia i tre punti e il periodo. In panchina, vista la squalifica di mister Mandorlini, c'era Roberto Bordin, soddisfatto dei suoi ragazzi.

"Pensiamo positivo, dopo una pressione esterna in settimana sul mister e sui ragazzi che si sentiva, abbiamo fatto una gran partita. Tre punti guadagnati, sapevamo che la Juve Stabia avrebbe aspettato le nostre giocate per ripartire in contropiede".

Il tecnico in seconda parla, attraverso il sito ufficiale veneto, della settimana gialloblù: "C'era molta pressione durante la settimana, l'abbiamo avvertita e l'hanno avvertita anche i giocatori in campo. Volevamo vincere a tutti i costi, eravamo contratti all'inizio poi ci siamo sciolti e siamo usciti alla distanza".

Mandorlini in tribuna: "Siamo dispiaciuti, il mister vuole stare sempre in campo. E' dispiaciuto di non poter dare una mano ai ragazzi. Il mister l'ho sentito subito dopo la partita, era molto contento per quello che ha visto. Comunque conta molto il lavoro in settimana".

Due partite in 5 giorni, il 26 nuovamente in campo: "Ora pensiamo all'Empoli, è una squadra che sta molto bene nell'ultimo periodo. Sono stati bravi a vincere in casa e fuori. E' un test importante e noi vogliamo rinconfermarci".

Sullo stesso argomento