thumbnail Ciao,

In terra emiliana i biancorossi pugliesi hanno conquistato un pareggio per 1-1 che, alla fine, per quanto mostrato in campo, gli va anche stretto.

Dopo due sconfitte consecutive subite contro Spezia e Novara, il Bari di Vincenzo Torrente torna dallo stadio “Manuzzi” di Cesena con un pareggio per 1-1 che lascia qualche rimpianto per quanto fatto vedere dai biancorossi.

Nel primo tempo il Bari è stato pericoloso solo in due occasioni, subendo invece il goal cesenate. Al contrario nella ripresa i Galletti hanno cercato fin dal primo minuto il pareggio, che è poi arrivato con Bellomo. Da quel momento in campo si è vista solo una squadra, quella biancorossa, che ha cercato fino alla fine della gara la rete della vittoria, che purtroppo per loro non è arrivata.

COSA VA - Bellomo. Il talento della Città Vecchia, dopo aver realizzato una rete nella prima chiamata in Under 21, si è ripetuto anche contro il Cesena con un gran tiro di destro da fuori area che ha consentito ai biancorossi di pareggiare la gara.

COSA NON VA - Non ha convinto molto la difesa. I vari Dos Santos, Polenta e Ceppitelli hanno giocato un po' sottotono. Altro giocatore che contro il Cesena non ha convinto è stato capitan Caputo, che non è mai stato pericoloso sotto porta.

TOP&FLOP - Il migliore del Bari è stato Bellomo, mentre chi ha convinto poco è stata la difesa e Caputo.

CONSIGLI PER IL MISTER - Contro gli emiliani il tecnico biancorosso ha cambiato modulo, dal 4-3-3 è passato ad un 4-3-1-2 che ha convinto poco. Inoltre il brillante gioco del Bari visto fino alla gara contro il Sassuolo sembra essersi perso.

IL FUTURO - Il prossimo futuro del Bari si chiamano Grosseto, il 26 dicembre al San Nicola, e Cittadella, il 30 in trasferta. In queste due gare i biancorossi dovranno tentare, vista la classifica, di chiudere il girone d'andata con sei punti in più in saccoccia.


Sullo stesso argomento