thumbnail Ciao,

Serie B, 20ª giornata - Il Sassuolo allunga sul Livorno ed è campione d'inverno, Verona di misura sulla Juve Stabia

I neroverdi battono il Lanciano, labronici bloccati sul pari a Brescia. L'Hellas regola i campani, un punto per il Modena. Padova corsaro a La Spezia, colpi di Ascoli e Reggina.

III 20ª GIORNATA SERIE B
CLASSIFICA - CALENDARIO

CESENA-BARI 1-1 (giocata alle 12.30) [30 Defrel (C), 49' Bellomo (B)] - Nel 'lunch match' della domenica, il 'Manuzzi' si trasforma in un'autentica corrida: tre espulsioni e un punto a testa tra romagnoli e pugliesi, ma a farla da padrona sono stati interventi di gioco da bollino rosso. Bianconeri avanti in apertura con Defrel, pari di Bellomo a inizio ripresa. Espulsi Djokovic e Rossi nei padroni di casa e Romizi tra i 'galletti'.

BRESCIA-LIVORNO 0-0 - Al 'Rigamonti' il risultato finale non rispecchia il reale andamento di una gara dalle mille emozioni. In particolare, si registra il rigore per parte sbagliato: ad aprire l'harakiri è Caracciolo all'11, mentre nella ripresa la punta labronica Dionisi decide di imitarlo facendosi ipnotizzare da Arcari.

CITTADELLA-EMPOLI 0-0 - Poche emozioni e risultato giusto al 'Tombolato', dove il match tra le rivelazioni di questa prima parte di stagione termina senza vincitori. Un punto a testa che comunque non cambia il giudizio sull'ottimo cammino compiuto fin qui da veneti e toscani.

CROTONE-VARESE 1-0 [89' Gabionetta] - Il guizzo del funambolico fantasista brasiliano nel finale di gara, consente ai calabresi di conquistare tre punti pesantissimi in chiave salvezza. Partita bloccata e senza particolari sussulti, ma proprio quando i lombardi iniziano a pregustare il pari ecco la zampata del numero 85 che fa esplodere lo 'Scida'.

GROSSETO-REGGINA 0-1 [74' Comi] - 'Goal annullato, goal subito', il Grosseto capitola tra le mura amiche per effetto di un'incornata vincente di Comi. Ma a far discutere è la rete segnata da Lupoli sullo zero a zero e non convalidata per gioco irregolare. I calabresi respirano e salvano la panchina di Dionigi. Nel recupero rosso all'amaranto Bombagi.

H.VERONA-JUVE STABIA 1-0 [54' rig. Cacia] - Dopo un primo tempo in salita, gli scaligeri guadagnano metri nella ripresa e con un forcing notevole riescono ad avere la meglio sulla squadra di Braglia. Match-winner del 'Bentegodi' è il solito Cacia, che batte Seculin dagli undici metri. L'undici di Mandorlini ottiene l'intera posta in palio nonostante l'inferiorità numerica per il rosso a Carrozza al 67'.

SASSUOLO-V.LANCIANO 2-0 [28' Missiroli, 62' Pavoletti] - Con un goal per tempo, il Sassuolo conquista i tre punti archiviando la pratica Lanciano e resta in testa da solo. Apre le marcature Missiroli, raddoppia l'ex della gara Leonardo Pavoletti. Per gli abruzzesi palo di Mammarella su punizione a metà ripresa.

SPEZIA-PADOVA 2-3 [5' e 43' Farias (P), 19' Okaka (S), 32' Cutolo (P), 68' Goian (S)] - Esordio più rocambolesco, Franco Colomba non poteva chiederlo. Il neo tecnico dei veneti porta in dote un pesantissimo successo esterno in chiave playoff sul campo dello Spezia, grazie alla giornata di grazia dei suoi elementi più talentuosi. Sblocca Farias al 5', pari ligure con Okaka al 19', ma Cutolo e ancora l'ex nocerino riportano avanti gli ospiti. La zuccata di Goian sembra riaprire i conti, ma non basta ad evitare il ko. Negli ospiti, espulso De Vitis al 77'.

TERNANA-ASCOLI 1-2 [35' Nolè (T), 55' Zaza (A), 60' aut. Brosco (A)] - Colpo grosso dell'Ascoli in terra umbra, l'undici di Silva prima passa in svantaggio per effetto della rete di Nolè nel primo tempo ma poi riesce a raddrizzare le sorti del match con bomber Zaza e addirittura a capovolgerne l'esito grazie a una deviazione nella propria porta di Brosco su cross di Scalise.

VICENZA-MODENA 3-3 [4' Castiglia (V), 30' Lazarevic (M), 34' rig. Pinardi (V), 44' rig. Greco (M), 50' Giacomelli (V), 84' Gozzi (M)] - Girandola di emozioni al 'Menti', con i 'canarini' che riescono nella fase finale della gara a riacciuffare i padroni di casa e ottenere un altro prezioso punto per sognare i playoff. Il primo tempo termina 2-2 per effetto delle firme di Castiglia, Lazarevic, Pinardi e Greco (queste ultime due dal dischetto), mentre nella ripresa i biancorossi pregustano il successo con Giacomelli ma vengono beffati da Gozzi.

NOVARA-PRO VERCELLI 2-0 [11' Perticone (N), 92' Gonzalez rig. (N)] - E' terminata con la vittoria dei padroni di casa nel derby piemontese fra il Novara e la Pro Vercelli. E' stato Perticone a sbloccare la gara dopo undici minuti con un colpo di testa vincente su cross da calcio d'angolo. I padroni di casa chiudono poi la gara nei minuti di recupero, con Gonzalez che trasforma un calcio di rigore. Il Novara mette così in cascina punti importanti in chiave salvezza, mentre la Pro Vercelli rimane al penultimo posto in classifica.


Sullo stesso argomento