thumbnail Ciao,

Il 20enne brasiliano, dopo aver ottenuto di recente la cittadinanza italiana, si è detto entusiasta di un'eventuale chiamata nella Under 21 italiana.

Il suo Verona vince contro il Grosseto e si conferma al terzo posto in classifica della Serie B, alle spalle di Sassuolo e Livorno. Il giovane centrocampista Jorginho ha espresso tutta la sua felicità per un'eventuale chiamata in azzurro nell'Under 21 italiana.

Intervistato ai microfoni di 'TeleArena', Jorginho ha commentato il match vinto: "Siamo contenti per la vittoria contro il Grosseto, era importante alla luce del fatto che è arrivata contro una squadra che non è mai facile affrontare. Abbiamo pressato alto e siamo riusciti a giocare il pallone sugli esterni, come voleva il mister".

Sul piano personale la preferenza è sicuramente per il ruolo di interno a centrocampo: "Mi trovo meglio come mezz'ala - si legge sul sito ufficiale del Verona -, ma per la squadra sono pronto a giocare da regista, come sto facendo. La sgridata di Mandorlini? Ma no, mi ha ripreso negli spogliatoi soltanto per uno schema sulle punizioni, tutto qui".

Jorginho non ha ancora nessuna presenza nelle nazionali giovanili brasiliane e potrebbe quindi essere chiamato in azzurro, dopo aver ottenuto da poco la cittadinanza italiana: "L'Under 21? Ora che sono diventato italiano, sarebbe un onore avere la possibilità di indossare la maglia azzurra della Nazionale italiana".

Sullo stesso argomento