thumbnail Ciao,

Mandorlini vuole un pronto riscatto dopo il passo falso a Padova. Il Verona è chiamato alla sfida casalinga contro il Grosseto, ma le insidie sono dietro l'angolo.

Nell'ultimo match di campionato il Verona ha subito la prima sconfitta di questa stagione. Nella partita di venerdì scorso l'Hellas, è caduto in casa del Padova con il risultato di 2-1. Il tecnico scaligero Mandorlini, ora, tiene alta l'attenzione per il prossimo match, che vedrà impegnata la sua squadra contro il fanalino di coda della Serie B: il Grosseto, che comunque ha ben figurato contro il Sassuolo nell'ultima gara di campionato.

Mandorlini è rammaricato per il primo passo falso della sua squadra ed è convinto che ci sia un pronto riscatto dei suoi: "Dobbiamo invertire la rotta solo per il risultato -  le dichiarazioni sul sito ufficiale del Verona - perché non meritavamo di perdere. Abbiamo avuto tante occasioni che non siamo riusciti a finalizzare. Fa male perdere così, ma sono contento del gioco espresso dalla squadra e possiamo crescere tanto".

Sulla scarsa "vena" di Gomez il tecnico tranquillizza i tifosi ed il giocatore: "Penso sia normale avere dei momenti difficili, soprattutto per gli attaccanti - ha commentato il mister - ma lui è un giocatore importante che si sta sacrificando molto per la squadra, bisogna solo avere un po' di pazienza".

Domenica si aspetta in casa il Grosseto e c'è bisogno di ripartire, in serie B anche l'ultima della classe può celare dei pericoli: "Tutte le partite hanno delle insidie. La squadra toscana, nonostante l'ultima posizione, ha fatto molto bene contro il Sassuolo e ha giocatori importanti. Noi, però, dobbiamo pensare solo ad arrivare al meglio alla sfida di domenica."

Sullo stesso argomento