thumbnail Ciao,

Il tecnico dello Spezia è soddisfatto per il rotondo successo (5-1) ottenuto sul campo degli amaranto, ma preferisce non sbilanciarsi sugli obiettivi futuri.

Per Michele Serena quella di stasera sarà una partita difficile da dimenticare: lo Spezia ha espugnato il campo di Livorno battendo 1-5 la seconda forza del campionato di serie B. L'espulsione di Mazzoni, portiere del Livorno, ha spianato la strada ai ragazzi di mister Serena, che hanno saputo approfittare di ogni occasione. Al goal su rigore di Di Gennaro, hanno fatto eco Bovo, Sansovini e un doppio Antenucci.

Intervistato da Sky, il tecnico ospite ha dichiarato: "Gli episodi cambiano sempre le gare. Siamo stati bravi a sfruttare tutte le occasioni da goal, sono dispiaciuto solo per l'espulsione di Porcari che mi toglierà il calciatore nella prossima gara. Nel finale anche Paulinho andava espulso, ma l'arbitro in quel caso è stato clemente."

Sulla questione promozione Serena ha le idee chiare: "Si continuerà a dire che siamo una squadra che può lottare per la promozione o per i play-off, ma noi siamo una squadra giovane e stiamo costruendo qualcosa di solido. Non guardo la classifica, quello che conta adesso è la crescita di questo progetto fatto di giovani e di giocatori esperti. Mi auguro che questi ragazzi che abbiamo in rosa siano lasciati liberi di crescere, senza troppe pressioni".

Finalmente si è sbloccato anche un uomo importante come Antenucci: "Sono felice per le reti di Mirco, gli attaccanti vivono per il goal. E' importante che si sia sbloccato, può darci tanto".

Sullo stesso argomento