thumbnail Ciao,

La Corte Federale ha posto due condizioni necessarie per poter disporre una eventuale ripetizione della partita in caso di errore tecnico da parte dell'arbitro.

In Serie B si continua a parlare di Novara-Juve Stabia e dell'espulsione di Gonzalez, allontanato dal campo dall'arbitro Di Paolo e successivamente riabilitato dal giudice sportivo (non ha effettivamente colpito il difensore Figliomeni).

Si è trattato di un errore tecnico dell'arbitro, ci sarebbero teoricamente tutti i presupposti per poter ripetere la partita. Ma la regola parla chiaro: un errore del genere, seppur ripreso dalle telecamere, non ha come conseguenza la ripetizione della gara. Che potrebbe avvenire solo in presenza di due condizioni: richiesta specifica da parte della società e ammissione dell'errore da parte dell'arbitro.

Nella scorsa stagione in Lega Pro ci fu un caso simile tra Bassano e Pergocrema (giocatore espulso per errore), ma la Corte di Giustizia federale pose le due condizioni sopra citate affinchè ci possa essere la ripetizione della gara.

C'è chi sostiene che si tratti di una disposizione che vada ricorretta, eliminando forse l'ammissione da parte dell'arbitro. Ma in quel caso non ci sarebbe una delegittimazione eccessivsa dei direttori di gara?

Sullo stesso argomento