thumbnail Ciao,

L'allenatore dei piemontesi, alla vigilia del match con la Juve Stabia, allerta i suoi: "La mentalità non deve cambiare". Sulle 'Vespe': "Ripartono bene, saranno un'outsider".

Cancellare il segno meno: l'obiettivo principale, per il Novara 2012-2013, è già stato raggiunto dopo tre giornate. E ora si può pensare a giocare il campionato vero. Anche se il tecnico Attilio Tesser preferisce guardare solo al campo, e all'impegno di domani con la Juve Stabia, piuttosto che alla classifica.

"L'azzeramento della penalizzazione non ci deve condizionare - afferma l'allenatore dei piemontesi a 'Tuttonovara.it', alla vigilia della sfida con le 'Vespe' - In campo dobbiamo andare sempre con la stessa mentalità. Poi è chiaro che siamo contenti di aver eliminato il segno meno, ci mancherebbe".  

Sulla Juve Stabia, avversario di domani: "Loro sono una squadra che credo potrà proporsi come outsider nelle zone alte della classifica. E hanno giocatori con esperienza, come Bruno e Cellini. Dobbiamo stare attenti alle loro ripartenze, mettere intensità, essere equilibrati in campo". 

Per quanto riguarda la formazione del Novara, Tesser conferma che "sarà la stessa di Cesena. Bastrini sarà titolare perché Ludi deve recuperare, ma la prima scelta resta quest'ultimo. Credo che ci saranno anche Mehmeti e Parravicini, mentre Lepiller sarà a disposizione dalla prossima partita. La difesa non offre sufficienti garanzie? Non è solo la retroguardia, tutta la squadra deve migliorare".    
 

Sullo stesso argomento