thumbnail Ciao,

Terza vittoria consecutiva della squadra biancorossa: in attesa dei punti di penalizzazione per il mancato pagamento dell'Irpef, Torrente si mostra fiducioso per il futuro.

Dopo la buona prova offerta dal Bari alla prima di campionato al 'San Nicola', i giocatori di Vincenzo Torrente si sono ripetuti ancora una volta davanti al loro pubblico. Questa volta, finalmente, ad aver segnato le due reti che hanno consentito di portare a casa la vittoria, non sono stati i difensori, ma i due attaccanti titolari, Iunco e Caputo.

A fine gara il tecnico di Cetara si è presentato in sala stampa molto soddisfatto per la prova dei suoi ragazzi contro la Ternana: "Non c'è due senza tre. Abbiamo iniziato subito bene, abbiamo trovato subito il goal, dopodiché abbiamo sofferto un po'. Poi abbiamo trovato la seconda rete, potevamo sfruttare meglio qualche ripartenza".

"Nel secondo tempo - ha proseguito Torrente - l'espulsione di Bellomo ha condizionato la seconda parte di gara. I ragazzi sono stati bravi in tutto visto che non abbiamo subito gli avversari. Solo nel primo tempo non siamo stati bravi quando abbiamo commesso una disattenzione su palla inattiva e dove è stato bravo Lamanna a deviare in angolo. Nel finale, con Ghezzal, potevamo chiudere con un altro goal la partita".

Più passano le giornate e più questo Bari convince, sia sotto l'aspetto tecnico che sotto l'aspetto tattico. Torrente è fiducioso e crede che questo gruppo possa dare ancora molto: "Io credo che questa squadra abbia ancora margini di miglioramento. Siamo giovani e c'è entusiasmo, dobbiamo cercare di fare un calcio propositivo per arrivare a buoni risultati".

Sullo stesso argomento