thumbnail Ciao,

Contro il Sassuolo, questa sera nel posticipo della prima giornata, il Cesena farà il suo esordio in campionato, che affronta con alle spalle la retrocessione dalla Serie A.

Questa sera Cesena-Sassuolo chiuderà la prima giornata di Serie B. Per il club romagnolo sarà l'esordio nel campionato cadetto dopo la retrocessione dalla Serie A. Sulla panchina bianconera un tecnico d'eccezione: il fratello del presidente del club.

"Come sarà il mio rapporto con mio fratello allenatore? Dipenderà dai risultati - scherza il patron del club romagnolo, Igor Campedelli, ai microfoni di Sky Sport24 - A parte gli scherzi, gli obiettivi sono gli stessi, a prescindere dal fatto che siamo fratelli. Abbiamo un approccio magari più semplice rispetto ad un normale rapporto fra presidente e allenatore".

"Gli obiettivi stagionali è meglio non dichiararli, perché poi non si realizzano - ha proseguito Campedelli - Quest'anno abbiamo stravolto la rosa, ma l'obiettivo è fare comunque bene. Il Cesena di oggi è completamente diverso da quello della passata stagione e credo che sia stato giusto così".

Nel Cesena che si appresta all'esordio in campionato non ci sarà Mutu, che ha cercato maggior gloria in Ligue 1, all'Ajaccio... "Non so se ricomprerei Mutu - ha detto Campedelli - La scelta di andar via, all'Ajaccio, è arrivata dai suoi agenti, noi abbiamo solo puntato alla risoluzione del contratto. Se siamo retrocessi, comunque, non è stata colpa di Mutu, era arrivato come stella di un progetto che non è riuscito a realizzare le aspettative del club. Che il Cesena possa retrocedere dalla Serie A ci sta, ciò che non mi è piaciuto è stato il modo in cui abbiamo lasciato la massima serie, troppo arrendevolmente".

Sullo stesso argomento