thumbnail Ciao,

Per via delle note vicende legate allo scandalo scommesse, il Lecce è stato retrocesso in Lega Pro, perdendo dunque due categorie in un anno. Il Vicenza viene ripescato in B.

Il ciclone Scommessopoli fornisce un'impietosa certezza: il Vicenza viene ripescato in Serie B, mentre il Lecce finisce nell'inferno della Prima Divisione. L'ufficialità è giunta al termine di una riunione svoltasi presso la sede della Federcalcio per stabilire come orientarsi dopo le sentenze sull'inchiesta.

Carlo Tavecchio, presidente della Lega di serie D e vicepresidente della Federcalcio, uscendo dagli uffici ha annunciato: "Vicenza in serie B, Lecce in Prima Divisione". Al summit, hanno preso parte anche il presidente federale Giancarlo Abete, quello della B Andrea Abodi e il massimo dirigente della Lega Pro Mario Macalli.

Quest'ultimo, dopo l'incontro, ha dichiarato: "Il Lecce giocherà nel girone A. Il campionato di B comincerà regolarmente domani". Sospiro di sollievo per la formazione veneta, mentre i salentini dovranno confrontarsi con una dura realtà dopo la 'batosta' della retrocessione sul campo maturata nell'ultima stagione.

Nel frattempo, da Grosseto la società maremmana esprime tutta la propria soddisfazione per il proscioglimento dalla vicenda: "L'Us Grosseto e Piero Camilli - si legge nella nota diramata sul sito ufficiale del club - dopo il proscioglimento da parte della Corte Federale, ringrazia tutti coloro che hanno dato dimostrazione d'affetto e partecipazione nei confronti della Società e del suo Presidente".

"In primis i parlamentari Sen. Mugnai e On. Sani, il Sindaco Bonifazi, l'Ass. Borghi, il Presidente della Provincia Marras, gli amici della Banca della Maremma Carri e Ciarpi, e tutti i tifosi che hanno dimostrato nella circostanza l'enorme affetto che provano verso la Società che li rappresenta", conclude il comunicato.

Sullo stesso argomento