thumbnail Ciao,

Il tecnico del Varese non ha visto grosse differenze fra la sua squadra e quella blucerchiata. "Abbiamo cullato un sogno e ci siamo andati vicini, siamo andati vicini al sogno".

Il Varese alla fine non ce l’ha fatta. La squadra lombarda è uscita sconfitta nel doppio confronto contro la Sampdoria, e deve dunque rinunciare al sogno della Serie A. Il tecnico biancorosso, Rolando Maran, che ha parlato a fine gara ai microfoni di ‘Mediaset Premium, resta un pizzico di rammarico.

“Questi ragazzi hanno regalato un’annata incredibile, – ha sottolineato – di partita in partita e con una grande crescita. Quello che hanno messo in campo questi ragazzi è stato grandissimo. Abbiamo cullato un sogno e ci siamo andati molto vicini”.

Secondo il tecnico del Varese, alla fine a fare la differenza in finale sono stati i dettagli. “Paghiamo un po’ l’andata, dove c’è stato qualche errore di troppo. Sul campo abbiamo dimostrato che sul campo ci potevamo andare in Serie A”.

Se la squadra resterà in Serie B anche nella prossima stagione, il suo tecnico invece potrebbe comunque approdare nella massima Serie, essendo il favorito, assieme a Pasquale Marino, per succedere a Vincenzo Montella sulla panchina del Catania. “Non voglio parlare di futuro ora, – ha detto però Maran – c’è grande amarezza e basta”.

Sullo stesso argomento