thumbnail Ciao,

"Vorrei capire perché è stato mandato uno di Imperia ad arbitrare una partita dei playoff dove è impegnata la Samp. Non mi sembra una scelta felice della Lega" afferma il ds.

Verona contro tutti. La Serie A rimarrà un sogno, almento per altri 12 mesi. la squadra veneta, infatti, è stata sconfitta dal Varese nella semifinale playoff, dando così addio alla speranza di rivedere quella Serie A che manca oramai da tanto, troppo tempo.

"Dato per scontato che il Varese ha meritato di passare per quello che ha fatto vedere nelle due gare, è chiaro che siamo stati penalizzati: c'era un rigore enorme per noi e Troest andava espulso" le parole del ds Gibellini, come evidenzia 'La Gazzetta dello Sport'. "La gara sarebbe cambiata".

Il dirigente ha seri dubbi sulle scelte arbitrali: "Vorrei capire perché è stato mandato uno di Imperia ad arbitrare una partita dei playoff dove è impegnata la Samp. Non mi sembra una scelta felice della Lega. E quando vedo che proprio alla Samp viene dato un rigore inesistente...".

Il fischietto Massa fece infuriare il pubblico scaligero già due anni fa: "Confermo, ero allo stadio da spettatore due anni fa nell'ultima col Portogruaro: anche allora c'era un rigore per noi. Il llivello degli arbitri non è il massimo dopo un ricambio generazionale, come provano diversi episodi in questo campionato".

Attacco anche al calendario e agli orari: "Tutto il finale di stagione è stato irregolare. A cominciare dal calendario. E' possibile che dopo 42 giornate sfiancanti, le 4 squadre non abbiamo potuto rifiatare tornando in campo dopo appena 3 giorni? In Lega Pro ci sono meno partite e più giorni per recuperare. Nella penultima giornata che doveva decidere la griglia dei playoff, è mancata la contemporaneità, si è giocato a orari diversi".

Sullo stesso argomento