thumbnail Ciao,

"Questa è una piazza difficile, ma mi ha arricchito. Tra 40 giorni parte una nuova avventura e c'è bisogno di tutti per portarla a termine al meglio".

Puoi sedersi tranquillo e rilassato, Giampiero Ventura, nel centro sportivo Sisport, in vista dell'ultima gara della stagione che ha visto il Torino conquistare la Serie A, dopo tre anni nella cadetteria, con un turno di anticipo.

"La partita di domani ha solo valenza statistica, rimane il fatto di aver portato a termine un campionato sopra le righe. E' stata la stagione di questi ragazzi, partiti in un momento non facile e capaci di arrivare fino a qui attraverso il lavoro e la disponibilità" le parole del tecnico granata in conferenza stampa alla vigilia del testa-coda contro l'Albinoleffe.

Attraverso il sito ufficiale dei piemontesi, l'ex di Bari e Cagliari vuole ringraziare "molte persone: i magazzinieri, che senza offesa per nessuno credo siano stati i migliori che abbia mai avuto, i medici, per cui vale lo stesso discorso. Ringrazio Ferri, determinante soprattutto all'inizio quando avevo bisogno di conoscenza.

E poi lo staff, poco ricordato ed elogiato: con Sullo, Zinetti e Innocenti abbiamo visto oltre 200 filmati. Un ringraziamento alla società, ma anche alla gente, che all'inizio era diffidente, ma poi ha capito la serietà con cui questa squadra lavorava".


Ora ci sarà la massima serie: "Questa è una piazza difficile, ma mi ha arricchito. Tra 40 giorni parte una nuova avventura e c'è bisogno di tutti per portarla a termine al meglio. Tutti i ragazzi in rosa sono stati determinanti e non smetterò mai di ringraziarli".

Sullo stesso argomento