thumbnail Ciao,

Il ct sta pensando al cambio di modulo per il match di martedì allo 'Juventus Stadium', con Maggio e Giaccherini esterni a tutta fascia e Candreva interno di centrocampo.

I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

Dopo la vittoria di misura ottenuta venerdì a Palermo contro la Bulgaria l'infermeria affollata agita Cesare Prandelli, che sta pensando di apportare novità tattiche in vista del nuovo impegno dell'Italia per le qualificazioni mondiali previsto martedì a Torino con la Repubblica Ceca.

Il commissario tecnico ha provato in allenamento una Nazionale col 3-5-2, 'vestito' indossato già diverse volte soprattutto agli Europei del 2012 in cui gli azzurri raggiunsero la finale poi persa con la Spagna. La novità più 'succosa' fu quella di De Rossi centrale difensivo, variabile che allo 'Juventus Stadium' potrebbe essere riproposta.

Davanti a Buffon, oltre al romanista, previsto anche il tandem Bonucci-Chiellini a completare il reparto; in mediana Pirlo come sempre regista ma ai suoi fianchi ecco il possibile impiego del rientrante Montolivo e del 'jolly' Candreva. Sugli esterni Maggio e Giaccherini pronti a sgroppare a tutta fascia.

In attacco riecco l'accoppiata di 'bad boy' composta da Mario Balotelli e Pablo Osvaldo, entrambi assenti con la Bulgaria e chiamati a caricarsi sulle spalle l'Italia per battere i cechi e puntare dritti a Brasile 2014.

Sullo stesso argomento