thumbnail Ciao,

Gli aiutanti del selezionatore azzurro osserveranno l'ex Fiorentina nel match del Friuli: se il giocatore continuerà con tale rendimento verrà convocato per le prossime gare.

Cesare Prandelli ha messo i suoi osservatori alle calcagna di Alessio Cerci. L'esterno del Torino, dopo una prima parte di stagione non proprio da 10 e lode, si sta trasformando nel pezzo pregiato della formazione granata. Possibile, dunque, una sua convocazione

E' cresciuto grazie a mister Ventura, il suo mentore. Colui che lo ha voluto in Piemonte, colui che lo sta valorizzando. L'Italia potrebbe essere la prossima tappa, secondo della formazione di Cairo a finire a Coverciano dopo Ogbonna.

Gli 007 azzurri lo osseerveranno quest'oggi contro l'Udinese. Prando sa bene che un esterno come Cerci, se dovesse continuare con questo rendimento, è veramente difficile da trovare. Appunto, la continuità. Quello che è mancato negli scorsi anni.

"Per me è presto parlare di Cerci in Nazionale perché credo abbia bisogno ancora di uno o due mesi di crescita e consolidamento per prendere piena coscienza di sè e tornare quello che conoscevo. Io dico che ora è un po’ prematuro" ha detto ieri il tecnico Ventura in conferenza. Prematuro? Intanto gli osservatori scrutano...

Sullo stesso argomento