thumbnail Ciao,

L'allenatore ha parlato alla vigilia dell'amichevole di lusso contro gli azzurri soffermandosi su Prandelli, sfidato in passato, oltre al duo Balotelli ed El Shaarawy.

Sfida l'Italia e gli italiani per l'ennesima volta, Louis Van Gaal. L'ex tecnico del Bayern Monaco, che durante la permanenza in Baviera sconfisse la Fiorentina in una gara passata alla storia per il fuorigioco chilometrico di Klose per poi essere battuta in finale di Champions dall'Inter di Mourinho.

"Conosco Prandelli dai tempi di Bayern-Fiorentina, è un ottimo allenatore" afferma il ct dell'Olanda alla vigilia della sfida tra la compagine arancione e quella azzurra. "Con l'Italia sta curando molto anche la fase offensiva, oltre che la tradizionale fase difensiva".

In attacco ci sarà il duo delle creste, Balotelli-El Shaarawy: "Abbiamo gran rispetto per Balotelli, è un ottimo attaccante: si vede dal fatto che i compagni vanno sempre a cercarlo per il passaggio, lui non perde mai palla e non la spreca lui difende palla e crea azione. Però El Shaarawy può essere persino più pericoloso".

Krul; Janmaat, De Vrij, Martins Indi, Blind; Maher, Clasie, Strootman; Lens, Van Persie, John. Questa la formazione che scenderà in campo contro gli uomini di Prandelli.

Qualche giorno fa Van Gaal non era stato tenero con la Serie A, diversamente dalla Nazionale: "Secondo me l'Eredivisie è al livello della Serie A. Se non più forte. Liga, Premier League e Bundesliga sono sopra. Possiamo far male all'Italia, anche se una delle quattro nazionali più forti al mondo".

Sullo stesso argomento