thumbnail Ciao,

Wurbs, membro di 'Football Supporters Europe': "Siamo delusi dalla decisione presa dalla UEFA, il nuovo progetto renderebbe molto difficile seguire la propria squadra"

I tifosi rispondono con un secco no alla ‘folle’ proposta di un Europeo itinerante avanzata da Platini nei giorni scorsi. A rivelarlo è un sondaggio condotto da Football Supporters Europe, un’organizzazione che rappresenta circa tre milioni di supporters sparsi per tutto il vecchio continente. Ben l’ 81% degli intervistati ha rifiutato il progetto di un torneo spalmato su dodici paesi poiche’ considerato troppo costoso e complicato in termini logistici. La reazione negativa del pubblico calcistico rappresenta una dura battuta d’arresto per quella che Platini ha pubblicizzato come un’idea perfetta ‘per riavvicinare gli Europei ai tifosi’.

Daniela Wurbs, membro del comitato direttivo dell’associazione, ha dichiarato: “Siamo delusi dalla decisione presa dalla UEFA, poiché pensiamo che il nuovo progetto renderebbe molto difficile seguire la propria squadra per tutta la durata della competizione.”

FSE si dice però pronta ad intavolare un dibattito con il massimo organo calcistico europeo per trovare delle soluzioni comuni. “Adesso non ci resta che discutere con la UEFA e trovare dei modi per far si che ai tifosi al seguito delle nazionali sia garantita un’ esperienza gradevole”, ha poi aggiunto Daniela Wurbs.

Il nuovo format, che sarà lanciato a Euro 2020, è figlio di un disguido politico causato dal ritiro della candidatura da parte della Turchia nel Giugno scorso. Toltosi di mezzo il paese favorito, solo Georgia ed Azerbaijan, nazioni di scarsa cultura calcistica e con carenza di infrastrutture adeguate, avevano avvicinato la UEFA con delle proposte formali. A quel punto Platini si e’ visto costretto a trovare una soluzione alternativa  e ha sfoderato il progetto di un torneo pan-Europeo.

Le citta’ interessate ad ospitare le partite di Euro 2020 hanno tempo fino a Marzo per presentare la propria richiesta formale. La rosa definitiva delle dodici location verra’ invece annunciata nella primavera del 2014.

Sullo stesso argomento