thumbnail Ciao,

Carvalho, colui che cura gli interessi dello svedese, ammette l'esistenza di una trattativa con la Federcalcio ucraina ma sottolinea: "Per ora la proposta non ci soddisfa".

Le voci che vorrebbero Sven Goran Eriksson sulla panchina dell'Ucraina, trovano conferma nelle parole del suo agente. Carlos Carvalho, colui che cura gli interessi dell'allenatore svedese, ammette i contatti avviati con la Federcalcio del Paese.

"Siamo attualmente in una fase importante della trattativa - ha detto l'agente dell'ex tecnico della Lazio - Stiamo cercando un compromesso, poiche’ la proposta della federazione ucraina non corrisponde alle aspettative di Eriksson. Si propone di guidare l'Ucraina, in modo che possa avere un ruolo da protagonista nel Mondiale 2014, in Brasile".

L'allenatore svedese è in pole position per raccogliere il testimone lasciato vacante da Oleh Blokhin, ct fino allo scorso ottobre prima di cedere alle lusinghe della Dinamo Kiev. Eriksson rappresenta il candidato principale dopo che Harry Redknapp ha declinato l'offerta per accettare quella del Queen's Park Rangers.

Sullo stesso argomento