thumbnail Ciao,

Compito facile , fallito: il presidente del Brasile e quello della FIFA confusi come tutti i presenti. Lo chef Atala ha sbagliato l'inserimento dell'Uruguay, gruppo A invece del B.

Al termine di un caotico sorteggio in quel di Brasilia, l'Italia ha pescato Giappone, Messico e Brasile per la Confederations Cup 2013. Caotico visto l'errore di uno degli incaricati alla famosa, in questi eventi, estrazione della pallina.

Dall'urna trasparente delle sfere contenenti i nomi delle Nazionali impegnate l'anno prossimo, il famoso chef verdeoro Alex Atala ha sbagliato la sua estrazione: doveva scegliere la posizione dell'Uruguay nel gruppo B, ma il suo errore ha confuso tutto.

Dopo che la modella Adriana Lima ha estratto la pallina dellla Nazionale di Tabarez in maniera corretta, il cuoco, infatti, ha preso la pallina A3 dell'urna A invece di scegliere la posizione degli uruguagi (video visibile cliccando qui).

Il segretario generale della Fifa, Jerome Valcke non si è accorto dell'errore e ha posizionato l'Uruguay nel gruppo A. Nello stesso girone però, da regolamento, non possono stare due squadre della stessa confederazione. Nell'A, di fatto, sarebbe stato estratto il Brasile.

Compito facile per Atala, fallito: il presidente del Brasile e quello della FIFA confusi come tutti i presenti dopo il cambio di posizione dell'Uruguay, dopo la scoperta del vero B3, vale a dire Tahiti. Vackle è apparso nervoso, così da evidenziare, tra serio e faceto: "Prepara una caipirinha...". al povero chef.

Sullo stesso argomento