thumbnail Ciao,

Il centrocampista bianconero ha rivelato il dialogo con i compagni nello spogliatoio mezz'ora prima della finale di Pechino: "Questo trofeo non deve essere l'ultimo".

Tra gli ingredienti del successo ottenuto ieri dalla Juventus in Supercoppa contro il Napoli, 'Tuttosport' rivela un particolare aneddoto riguardante Claudio Marchisio. E' stato lo stesso centrocampista, nel post-gara, a raccontare di un discorso fatto ai compagni negli spogliatoi mezz'ora prima del match.

"Ho voluto ricordare a tutti come ci bruciava la sconfitta nella finale di Coppa Italia e che questa doveva essere una rivincita. Anche per dedicarla al nostro allenatore e reagire con un successo a questo momento difficile", queste le parole di Marchisio.

E adesso che la vittoria è in cassaforte, il mediano si lascia andare a un augurio: "E’ il primo trofeo dell’anno, ma non può e non deve essere l’ultimo. Era importante per dare continuità alla scorsa stagione iniziare bene. Ma c’è ancora molto lavoro da fare".

Soddisfatto anche Gianluigi Buffon, che dopo il successo sugli azzurri ha rivolto dediche particolari: "Un successo per Chiellini, Storari, Del Piero, i tifosi. Le proteste del Napoli? Mi sembra che l’arbitro non abbia sbagliato nulla. Semmai poteva essere più severo nel primo tempo quando a loro sono stati perdonato troppi falli. Con Carrera ci troviamo bene, ci fa sentire al minimo la mancanza di Conte, anche perché lui lavora insieme a noi e allo stesso Conte da un anno, c’è totale continuità".

Sullo stesso argomento