thumbnail Ciao,

Javier Mascherano è stato sicuramente fra i protagonisti della vittoria ai rigori dell'Argentina, ma le sue dichiarazioni in zona mista fanno discutere: "Mi si è aperto l'ano".

Uno dei protagonisti principali della sfida di San Paolo fra Argentina e Olanda è stato sicuramente il giocatore del Barcellona, Javier Mascherano. Il mastino dell'Albiceleste è stato il vero trascinatore della squadra assieme al portiere Romero.

Decisivo per l'esito della gara è stato in particolare il grande intervento in scivolata con cui, alla fine del secondo tempo regolamentare, ha fermato all'ultimo secondo Arjen Robben, presentatosi a tu per tu con Romero dopo uno scatto micidiale nello stretto.

L'ala olandese si è però attardata a controllare il pallone e così Mascherano è riuscito a strappargli la sfera dai piedi in tackle. Intervistato in zona mista, tuttavia, 'El Jefecito' ha rivelato un particolare molto doloroso.

"Per fermare Robben mi si è aperto l'ano, - la sua rivelazione shock - ecco perché ho sentito tanto dolore. Non voglio essere volgare, ma ho semplicemente raccontato quello che mi è successo in quell'azione. E' stato il mio sacrificio, lui si è attardato un po' e mi ha dato una possibilità di recupero, e io l'ho sfruttata e ho avuto la meglio".

Nonostante il doloroso inconveniente, Mascherano ha terminato regolarmente la partita, giocando anche tutti i tempi supplementari e stringendo i denti fino alla fine. Senza il suo 'sacrificio', probabilmente, l'Argentina non sarebbe andata in finale, visto che Robben avrebbe quasi certamente battuto in quell'occasione Romero.

Sullo stesso argomento