thumbnail Ciao,

Il Ct dell'Italia ha anche parlato del campionato, affermando che a suo parere, nonostante gli ultimi passaggi a vuoto, la Juventus rimane la formazione favorita per lo scudetto.

Negli ultimi tempi si è parlato tanto di Mario Balotelli, in particolare dopo l'alterco con Mancini durante un allenamento del Manchester City. A difesa dell'attaccante azzurro sono arrivate oggi le parole del Ct dell'Italia Cesare Prandelli, che in un'intervista rilasciata su RaiUno per il programma "5' di recupero" ha detto la sua sul giocatore dei Citizens e della nazionale.

"Balotelli in Nazionale si è sempre comportato bene - ha detto il Ct azzurro - Mario deve pensare sempre e comunque a dimostrare il suo valore sul campo, senza fare il 'supereroè fuori dal campo. Noi tecnici, poi, dobbiamo essere bravi a tutelare il suo valore tecnico, che è tanto".

Prandelli ha poi parlato anche di Antonio Cassano, lasciato fuori dalle convocazioni nelle ultime uscite della nazionale... "Ultimamente non ho chiamato Cassano e l'ho paragonato al Di Natale degli ultimi due anni, prima degli Europei - ha detto ancora il Ct - Infatti, sia di Antonio che di Totò, conosco bene il valore. In questo momento, però, in Nazionale abbiamo non solo la necessità di qualificarci ai Mondiali ma anche l'esigenza di far giocare i giovani emergenti. Se avessi schierato Cassano nelle ultime gare, probabilmente non avrebbe trovato spazio El Shaarawy".

Il Ct ha poi detto la sua sul campionato... "La Juventus è sempre la squadra favorita - ha detto Prandelli - Ha dato molta continuità non solo ai risultati, ma anche al gioco. Molte squadre la insidieranno ma per me la squadra bianconera rimane quella più completa nella nostra serie A. La Lazio? Di certo non è una sorpresa, perchè anche nella scorsa stagione ha fatto bene. Adesso, con Petkovic, allenatore molto serio e preparato, ha trovato continuità di risultati e sta facendo anche meglio".

"La Roma, invece, è una squadra nata quest'anno e con l'idea di gioco di Zeman - ha proseguito ancora il Ct azzurro - Io gli darei altro tempo. Anche oggi contro il Catania ha creato molto, poi è stata punita per qualche disattenzione difensiva. Il progetto, comunque, secondo me è buono e deve andare avanti. Riguardo, invece, la Fiorentina devo dire che Montella, in poco tempo, ha dato qualità di gioco, carattere e la giusta mentalità ad una Viola tutta nuova".


Sullo stesso argomento