thumbnail Ciao,

Il ritorno di Felipe Scolari sulla panchina dei penta-campeão ha riacceso le speranze dei tifosi verde-oro ma non solo, giocatori chiusi da Menezes tornano a sognare la Seleção.

Luiz Felipe Scolari, a due settimane dalla sua prima convocazione e a meno di un mese dalla sua prima uscita in amichevole a Londra, butta le carte d’identità e apre le porte a tutti i brasiliani. Tramite il portale sportivo verde-oro 'Terra', ci ha tenuto a far sapere anche a Ronaldinho e Kakà che la Seleção è aperta a chiunque dimostri di meritarsela.

Non ho preconcetti verso nessuno e le mie decisioni non sono per partito preso: gente di 31,32 o 33 anni fa ancora in tempo a disputare la Coppa del Mondo. Sia che si giochi in patria o all’estero, tutti possono contribuire ai risultati di questa nazionale, per questo la porta è aperta anche a Ronaldinho, che è un ‘crack’ o Kakà”.

Scolari ha perciò assicurato che non ci saranno figli e figliastri. "Nella mia lista di pre-convocati ci sono una quarantina di nomi, io e Parreira stiamo osservando molti incontro, soprattutto all’estero perché ora il campionato in Brasile è fermo, perché vogliamo capire chi poter convocare per l’amichevole contro l’Inghilterra".

Sullo stesso argomento