thumbnail Ciao,

Candreva è rinato, dopo la Lazio è ora di essere protagonista con l'Italia: "Il mio momento più felice, periodo magico"

Il suo futuro è tutto in divenire: "Per me essere qui, e giocare dal primo minuto, rappresenta un punto di partenza, non di arrivo. Cerco di essere me stesso"

Antonio Candreva, protagonista nella Lazio di vertice, non poteva essere ignorato da Cesare Prandelli. E di fatto, contro la Francia, il centrocampista dei capitolini potrebbe partire titolare. Una grandiosa rinascita la sua, dopo le ultime stagioni poco esaltanti.

"E'il momento più felice della mia carriera. Sto attraversando davvero un periodo magico, sno felice, sta girando tutto per il verso giusto, voglio continuare così" le parole dell'ex Juventus in conferenza stampa.

Guai a parlare, però, di rivincita: "Non lo è, solo un nuovo inizio. Sto facendo bene con la Lazio e sono felice di essere tornato a giocare in Nazionale, tutto qua, nessun sassolino da togliermi".

Il suo futuro è tutto in divenire: "Per me essere qui, e giocare dal primo minuto, rappresenta un punto di partenza, non di arrivo. È un onore, e motivo d’orgoglio, far parte di questo gruppo e farò di tutto per restarci il più a lungo possibile".

Si torna a parlare di derby: "E’ stata una giornata bellissima per tutta la Lazio e una grande soddisfazione per me. Qualche amico romanista mi ha anche detto che per quel goal si è rotta l'amicizia... Ma vedrete, tornerà. Io idolo? No, sono semplicemente uno che cerca di essere se stesso".

Sullo stesso argomento