thumbnail Ciao,

Il centrocampista della Roma è stato inserito a sorpresa nella lista dei convocati per la Nazionale maggiore: "Sono un giocatore moderno, ieri il mio primo derby l'ho sentito".

Il centrocampista della Roma, Alessandro Florenzi, è felicissimo per la sua prima convocazione in Nazionale maggiore da parte del ct Cesare Prandelli. In conferenza stampa, però, il giovane giallorosso preferisce tenere i piedi per terra, senza esaltarsi troppo per l'opportunità concessagli dal tecnico di Orzinuovi.

"Questo non deve essere per me un punto di arrivo, devo restare umile senza montarmi la testa. - ha affermato - Sono un giocatore moderno, cerco di fare le due fasi in modo omogeneo e provo spesso a inserirmi in zona goal. L'anno scorso mi è riuscito bene in B e in parte mi sta riuscendo anche in questa stagione".

Immancabile un accenno al derby capitolino, perso 3-2 contro la Lazio. "Potevamo dare di più, - ha sottolineato - a partire da me. Anche io ho sentito il mio primo derby. Poi ci sono delle attenuanti, il campo sicuramente non ci ha aiutato".

"Siamo una squadra tecnica, che si basa sul possesso palla in verticale - ha aggiunto - e non siamo riusciti a fare il nostro gioco a fine primo tempo e per gran parte del secondo ma, sicuramente, potevamo dare di più”.

Il centrocampista giallorosso spera ora di dimenticare al più presto il ko nel derby, magari con un esordio in azzurro a soli 21 anni contro la Francia.

Sullo stesso argomento