thumbnail Ciao,

Mondiali in Qatar, la lotta continua: "Se la Fifa vorrà spostarli in inverno deve dircelo. Hanno tempo fino al 2014"

Continuano a far discutere i mondiali in Qatar del 2022. Le temperature desertiche estive spaventano i vertici FIFA, ma il Qatar pretende chiarezza dalla FIFA.

Sin dal 2010, data della designazione dei mondiali del 2022 in Qatar, la decisione della Fifa era stata accolta in maniera contrastante. All’epoca addirittura il presidente Obama era sceso in campo per sottolineare lo sbaglio operato, dopo la sconfitta della candidatura USA proprio contro l’emirato di Al Thani.

Oggi è ritornato d’attualità un grande problema tecnico: in estate le temperature nei paesi del Golfo possono arrivare anche a 50 gradi. Come faranno i giocatori a sopportare l’afa, Non sarebbe meglio disputare le partite in inverno? Ora fra i perplessi spunta anche il presidente della UEFA Michel Platini.

Tuttavia per il presidente del comitato di organizzazione Hassan Al Thawadi la situazione si dovrà chiarire nel prossimo futuro, anche perché il Qatar sta progettando le sue strutture per un mondiale estivo: "Credo che il termine ultimo sia il 2013 o il 2014 perché tutti sanno che il calendario internazionale è sempre materia complessa. Ci eravamo candidati per un mondiale da disputare in estate e la nostra tecnologia si è evoluta in tal senso".

Sullo stesso argomento