thumbnail Ciao,

Titolare stasera, come Osvaldo, Daniele raggiunge Tardelli e Bergomi quota 81 e supera Totti come 'caps' generali. Chelsea ancora alla carica? Tardelli: "Dovrebbe andare".

Una nazionale come panacea di tutti i mali. Come luogo protetto per scappare e non pensare, almeno per un po', ai problemi di tutti i giorni. Daniele De Rossi e Pablo Daniel Osvaldo, domenica in panchina per 90' con la Roma, puntano sull'Italia per rilanciarsi. E, chiaro, l'Italia e Cesare Prandelli puntano anche su di loro per centrare la vittoria in Armenia.

'Capitan Futuro' sta vivendo forse la crisi più grande da quando - era il 2003 - esordì alla Roma, lanciato da Fabio Capello. Le incomprensioni con Zeman hanno già scatenato la solita ridda di voci, tra cui quella del 'Mirror', che parla di un Chelsea pronto a tornare alla carica. Ma intanto c'è la nazionale. E un record di cui andare orgogliosi.

Stasera, infatti, De Rossi taglierà il traguardo delle 81 presenze con la maglia azzurra, entrando nella top ten dei giocatori azzurri più presenti di tutti i tempi capitanata da Fabio Cannavaro, con 136. Raggiunge Marco Tardelli e Beppe Bergomi, e tallona Franco Baresi, fermo a 82. Soprattutto, supera il maestro Totti: 104 'caps', considerando anche le nazionali giovanili, a 103.

"E' un combattente come me - ha detto Tardelli, intervistato dalla 'Gazzetta dello Sport', di De Rossi - forse un po' più geometrico, mentre io mi lanciavo più in profondità. Il rapporto con Zeman? Quando parla così a me il boemo non piace molto: certe frasi non hanno fatto bene al giocatore. Non voglio dare un giudizio, ma penso che se Daniele avrà voglia di andarsene dovrà farlo. Magari approdando nel calcio inglese, che potrà liberargli la mente".

Nemmeno Osvaldo sta vivendo un gran momento nella Roma. Ma in nazionale è intoccabile. Stasera giocherà titolare per la terza volta consecutiva, e l'unico aspetto che Prandelli deve valutare è quello del partner da affiancargli: Balotelli è stato vittima ieri di un attacco febbrile con problemi respiratori ed è in dubbio, e allora è in preallarme Giovinco. Osvaldo come De Rossi: discussi in giallorosso, fondamentali in azzurro.

Sullo stesso argomento